Mag 26 2008

Do it yourself! Artigianato, hacking e sessualità

Sabato 24 e Domenica 25 maggio a Bologna, a cura di Bricolaje Sexual, si tiene il workshop per l’autocostruzione del vibratore, del dildo e della custodia per contenerlo.

Bricolaje sexual e’ un progetto sui saperi e i piaceri
delle donne. Sono due ragazze di Barcellona che da anni si occupano di
manipolazioni delle tecnologie e di erotismo. Dal 2005 organizzano in
tutta Europa laboratori per l’autocostruzione di sex toys.


DO IT YOURSELF! Artigianato, hacking e sessualita’

a cura di Bricolaje Sexual


Più info qui
: http://www.sindominio.net/~bricolaje/brico/bricoangl.html

Continue reading


Mag 13 2008

E’ in arrivo il settimo Eclectic Tech Carnival

http://core.servus.at/system/files/images/header01.img_assist_custom.gif

Invito rivolto alle donne  (biologiche e non)

Il settimo Eclectic Tech Carnival si svolgerà dal 25 al 31 maggio ad Amsterdam.

L’/ETC è l’unico momento di condivisione di saperi sulla tecnologia che
si svolge ogni anno sin dal 2002. Ci sono sempre state donne che hanno
condiviso la loro esperienza, conoscenza circa il free software, l’open
hardware e molto altro in un modo divertente.

Noi invitiamo tutte le donne che sono interessate all’Eclectic Tech Carnival a registrarsi attraverso il form: https://eclectictechcarnival.org/register

La registrazione è possibile sino all’evento, sebbene noi non
possiamo garantire nessun rimborso viaggio, nessuna ospitalità, ma
faremo del nostro meglio per trovare a ciascuna un letto. 

Partecipate! Voi potete seguire un evento o se volete presentare
un workshop, una lettura, una performance, una esibizione, un
intervento, dite il vostro nome, presentatevi e l’/ETC vi darà il
benvenuto.

Oltre alla condivisione di programmi e informazioni, quest’anno l’/ETC
si concentrerà su un numero preciso di specifiche questioni politiche
che riguardano sempre il mondo della tecnologia. In più noi vorremmo
occuparci della questione della privacy in rete.  

La partecipazione all’/ETC 2008 richiede un contributo:

Per tutti i sette giorni: una somma che va dai 30 ai 120 euro (a vostra discrezione e secondo le vostre possibilità)

Per un solo giorno: 6 euro.

La sera saremo aperti al pubblico senza alcuna richiesta di contributo.

Nella fase di registrazione ci interessa raccogliere dati che
riguardano la provenienza e le personali priorità (perchè sono tante e
diverse le donne che partecipano all’evento). Ogni persona effettuerà
la registrazione: partecipanti, coordinatrici di iniziative e
organizzatrici. E’ bene specificare poi che tipo di pasto preferite, se
va bene per tutte cibo vegano.

Noi non accettiamo un pagamento online così per favore si disponibile a pagarci in contanti, in euro, quando arrivi.

Noi abbiamo riservato un numero limitato di posti presso un ostello
giovanile per chi arriva prima. Se ci sono altre persone che hanno
bisogno di alloggio noi faremo del nostro meglio per trovare loro un
letto presso amici e conoscenti in città. 

C’e’ la possibilità di ottenere un contributo per la spesa di
viaggio. Ricordate però che non rimborsiamo spese per biglietti aereo
ma solo per viaggi in treno in 2° classe e biglietti per bus. Tutto
questo alla condizione che voi vi registrate prima dell’1 aprile 2008.
Noi valuteremo ogni richiesta individualmente.

Prego sentitevi libere di contattarci in qualunque momento a partire da ora.

Contatti :

L’/ETC 2008 è organizzato da Genderchangers e EYFA.
www.genderchangers.org
www.eyfa.org

—>>>Da Femminismo a Sud 


Mag 4 2008

HACK.Fem.EAST


Leggo
su Gerdaphoto e vi risegnalo:

HACK.Fem.EAST

Women, Technology and


Networks in Eastern Europe

10 maggio – 22 giugno 2008

Kunstraum Kreuzberg / Bethanien Berlin


Apertura: 9 maggio, dalle 19.00

Un
progetto di Tatiana Bazzichelli e Gaia Novati, sponsorizzato da Hauptstadtkulturfonds con il supporto dell’Institutes für
Auslandsbeziehungen. HACK.Fem.EAST
presenta pratiche sperimentali e artistiche di artisti e attivisti che
nell’Europa dell’Est lavorano con network digitali. Il soggetto
principale sono i media, l’arte e l’hacking.

Le principali protagoniste sono le donne, o progetti in cui le
donne rivestono un ruolo importante. Scopo del progetto e’ quello di
fornire e sviluppare un network, attraverso la mostra, l’inaugurazione,
due giorni di conferenze, la pubblicazione di un giornale e un sito web.

Network esistenti, da 11 paesi dell’est, formano il cuore del progetto
e la base per la mostra. In tutto 11 network sono invitati a visitare
il Kunst-raumes
Kreuzberg / Bethanien per presentare il proprio lavoro, le proprie
strategie e i propri scopi sotto forma di video o installazioni
digitali, documentari e presentazioni.

Il 10 e 11 maggio si terra’ una
conferenza, allo scopo di unire i vari network e discutere delle
prospettive delle donne nella cultura dell’Europa dell’Est, e allo
stesso tempo di fornire un forum per una forma di politica radicale,
basata su progetti artistici mediatici e su internet, performances,
piattaforme network, sviluppo di software, organizzazione di festival
mediatici, etc.


Per maggiori informazioni: http://www.hackfemeast.org.

—>>>Da Femminismo a Sud